Corso per Estetiste

Il VOSTRO successo è il nostro primo obiettivo!

È questo il motto che identifica al 100% l'idea di formazione e la grande dedizione che la scuola ESTETICA CAZZATO mette nelle sue attività quotidiane e che trasmette alle proprie corsiste.

Corso per Estetiste

Cosa significa, oggi, offrire un percorso di formazione professionale di qualità?

La scuola, fondata nel 2011, è accreditata dalla Regione Puglia per svolgere i suoi corsi professionali per estetiste.

Fin da subito ci siamo prefissati, come obiettivo principale, quello di fornire nel miglior modo possibile una formazione di alto livello, per permettere a chiunque frequenti i nostri corsi di collocarsi nelle migliori strutture di settore sia a livello regionale, sia nazionale. Oggi, fornire un percorso di formazione di qualità, a parer nostro significa aggiornare i programmi didattici mantenendoli in linea con le ultime innovazioni del mercato di riferimento, attraverso continui corsi di aggiornamento per i nostri docenti.

OFFERTA FORMATIVA

I corsi si rivolgono a tutti coloro che abbiano assolto l'obbligo scolastico secondo la legge del 4 gennaio 1990. Vengono organizzati corsi di qualifica professionale e di specializzazione professionale per estetiste secondo la legge 1/1990, con rilascio di attestati riconosciuti nella Comunità Economica Europea e non solo.

Corso per Estetiste

Dal 2013 sono attive le accademie superiori per onicotecnico e nailartist, lashmaker. Lo scopo di queste accademie è cercare di formare professioniste di settore di altissima qualità. I programmi, infatti, prevedono l'utilizzo di tecniche pratiche e tecnologie avanzate.

GIOCO DI SQUADRA

Tra i punti di forza della scuola ESTETICA CAZZATO c'è la validità del corpo docenti, composto da 10 insegnanti: un team già collaudato da diversi anni e sempre in continuo aggiornamento. Un altro plus è costituito dal costante aggiornamento dei programmi didattici, che vengono riformulati e rivisti annualmente per essere in linea con le ultime innovazioni nel campo dell'estetica e del benessere.



Corso per Estetiste

Nell'ultimo periodo la nostra scuola ha introdotto un nuovo modo di fare lezione: tutti i nostri docenti, attraverso l'utilizzo del pc, hanno la possibilità, in tempo reale, di inoltrare a ciascuna allieva la lezione appena tenuta. Nel campo della formazione la nostra scuola viene considerata, dalla maggior parte delle aziende di settore, come punto di riferimento per la ricerca di estetiste di alto livello professionale. Riceviamo continue richieste dalle migliori spa e dai centri estetici della Puglia, che ormai cercano quasi esclusivamente allieve uscenti dalla nostra scuola. Con tali strutture è stata avviata una stretta collaborazione.

ESTETICA CAZZATO vanta anche una collaborazione costante con aziende di settore (produttori di macchinari di ultima generazione, cosmetici, ecc.) che, ospiti della nostra struttura, attraverso lezioni frontali permettono alle nostre allieve di essere sempre al passo con i tempi.

La scuola, inoltre, due giorni alla settimana apre al pubblico per permettere alle allieve di II° e III° anno di esercitarsi direttamente con clienti esterni seguite da un tutor. Questo permette loro di analizzare casi di inestetismi diversi, fare diagnosi, proporre nuovi trattamenti e esercitarsi nella comunicazione, che è alla base del nostro lavoro: accoglienza e fidelizzazione della cliente, vendita di un trattamento estetico e proposta di un prodotto.

Sono previsti stage formativi presso le migliori strutture (spa, alberghi, centri estetici).

Quando organizziamo gli incontri formativi, spesso ci troviamo di fronte a ragazze che sono in possesso di un diploma di istruzione superiore e che cercano di apprendere una professione che permetta loro un reale inserimento nel mondo lavorativo o il raggiungimento di un titolo che dia loro la possibilità di sviluppare un lavoro autonomo. Alcune di loro sono attratte soprattutto dall'aspetto "decorativo" di questo mestiere (trucco e unghie), altre invece dalla parte massistica e/o benessere.

UN MERCATO IN CONTINUA ESPANSIONE

Le nuove generazioni che si avvicinano al settore estetica e benessere sono alla ricerca di una professione gratificante dal punto di vista umano ed economico.

Nel primo anno di corso si affronterà lo studio di materie teoriche attinenti alla professione di estetista mentre si apprenderanno tutti i trattamenti di estetica di base. Le lezioni di dermatologia aiuteranno le allieve a comprendere il complesso e meraviglioso organo che è la pelle, punto di partenza e di arrivo di ogni trattamento cosmetico, per essere in grado di analizzarla, esaminarla e monitorarla.

Corso per Estetiste

Si conosceranno meglio la cellula e i tessuti ossei e muscolari, e si arriverà a capire la formulazione dei cosmetici, acquisendo importanti nozioni di anatomia e chimica. Le imprescindibili norme igenico sanitarie previste dalla legge e i principi di educazione alimentare saranno l'oggetto delle lezioni di igiene e alimentazione, mentre in psicologia si imparerà a comunicare efficacemente, ad accogliere o congedare una cliente e a proporre correttamente un trattamento o un prodotto.

Con lo studio della tecnica professionale si approfondiranno la conoscenza della pelle e le procedure relative ai diversi trattamenti per il viso e per il corpo. Ci si eserciterà inoltre a intrattenere un colloquio con clienti stranieri attraverso un inglese tecnico del settore. Le nozioni di tecnica commerciale, infine, insegneranno alle allieve come gestire al meglio la propria attività.

I laboratori del primo anno consentiranno di apprendere, nella pratica, i trattamenti di estetica di basemassaggio di basepulizia del visomanicure e pedicure estetico, epilazione, , applicazione dello smalto semipermanente, epilazione con ceretta a freddo,  correzione delle sopracciglia, trattamento alla paraffina, manicure giapponese.

La scuola il primo anno regala le attrezzature necessarie per manicure, pedicure,  per ciascun allievo  insieme al camice e al borsone. La scuola offre inoltre l'opportunità di eseguire trattamenti su modelle e di affrontare problematiche specifiche sotto la supervisione e la guida dalle insegnanti.

Nota Bene

La frequenza del solo primo anno di corso non abilita allo svolgimento di alcuna attività professionale. Per conseguire la qualifica di estetista non è sufficiente aver frequentato il primo anno di corso, ma occorre completare il percorso di studi di due anni.

Durata del primo anno di corso: 900 ore

Frequenza: dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 13.30

Durante il secondo anno di corso, le allieve approfondiranno la conoscenza dei diversi ambiti della scienza estetica. Si apprenderanno i trattamenti specifici da eseguire in relazione al tipo di pelle e si analizzeranno caratteristiche, composizione e funzioni dei vari tipi di cosmetici per il miglioramento dell'epidermide.

Corso per Estetiste

Le nozioni di anatomia aiuteranno le allieve ad eseguire consapevolmente le tecniche di massaggio connettivale e linfatico. Saranno trattate le più importanti tecniche di ricostruzione unghie dall'applicazione della tip,  allungamento con cartina, casting e refil.

Lo studio della morfologia del viso permetterà di applicare correttamente il trucco correttivo personalizzato. Si comprenderà inoltre come l'alimentazione, tradizionale e biologica, sia in grado di influire sul risultato del lavoro dell'estetista. In marketing e comunicazione si affronteranno i temi del mercato e dei bisogni del cliente e si imparerà a sviluppare una promozione e realizzare una locandina pubblicitaria.

La scuola propone inoltre dei seminari (a cura di docenti universitari specializzati) per approfondire importanti tematiche quali il rinnovamento biologico dell'epidermide e la membrana cellulare e i meccanismi di veicolazione delle sostanze.

Le attrezzature necessarie per trucco, pedicure estetico e ricostruzione unghie sono fornite dalla scuola, la valigetta trucco verrà data in omaggio a ciascun allieva.

E' previsto un periodo di stage di 200 ore da svolgere presso il nostro centro estetico (Estetica Cazzato) o presso altri istituti o centri benessere.

Nota Bene

A conclusione del biennio è previsto l'esame di qualifica professionale, superato il quale l'allieva potrà lavorare come estetista. Per esercitare l'attività in proprio o per ricoprire il ruolo di direttore tecnico presso terzi è necessario essere in possesso del diploma (e quindi aver superato l'esame a conclusione del terzo anno di corso).

Durata del secondo anno di corso: 900 ore

Frequenza: dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 13.30.

Il terzo anno di corso trasferirà alle allieve tutte le competenze specialistiche necessarie per svolgere professionalmente ed in piena consapevolezza l'attività di estetista.

Corso per Estetiste

Lo studio della dietologia renderà abili nel suggerire al cliente le buone abitudini alimentari in grado di valorizzare il lavoro svolto in cabina. Le lezioni di informatica insegneranno non solo ad utilizzare con disinvoltura il PC ed i suoi principali strumenti, ma anche a sfruttare le opportunità oggi offerte dal Web e dai Social Network per la promozione del proprio centro.

In marketing si imparerà ad analizzare gli investimenti (macchinari ed attrezzature), a costruire il costo di un servizio e a gestire le schede clienti.

La formazione relativa alla ricostruzione delle unghie sarà completata con l'approfondimento delle tecniche per la realizzazione di unghie da salone, in particolare l'allungamento con cartina, il casting e il refil. Anche il Trucco sarà perfezionato con lo studio del trucco da giorno, sera, smokey eyes e nude look. Le allieve saranno in grado di eseguire perfettamente il richiestissimo massaggio Hot Stone , ed impareranno ad utilizzare in modo corretto le apparecchiature estetiche e curative di ultimissima generazione (radiofrequenza, ossigenoterapia, luce pulsata, solarium, laser al diodo, elettroporazione ecc.).

Al fine di preparare nel miglior modo possibile le allieve all'ingresso nel mondo del lavoro, saranno promossi inoltre seminari su temi attuali e di rilevante interesse, come ad esempio il meccanismo di azione delle cellule staminali per il rinnovamento cellulare e tissutale.

Nota Bene

A fine anno è previsto l'esame finale, superato il quale si consegue il diploma di abilitazione professionale, valido in Italia e in tutti i paesi dell'Unione Europea. Con il diploma di estetista è possibile non solo lavorare come operatrice presso centri estetici o beauty farm, ma anche avviare – sin da subito – un'attività in proprio nel settore della bellezza e del benessere.

Durata del terzo anno di corso: 900 ore

Frequenza: dal lunedì al sabato dalle 8.30 alle 13.30.

Note

Provenienza da altre scuole

Qualora una parte del percorso formativo si fosse sostenuto già in altre sedi riconosciute, è possibile trasferirsi nella nostra scuola presentando una dichiarazione che attesta l'effettivo numero di ore frequentate e la valutazione finale se si passa dal 1° al 2° anno, una copia del diploma di qualifica professionale se si passa dal 2° al 3° anno. La direzione verificherà l'effettiva preparazione dell'allieva integrando se necessario le lacune mancanti.

Iscrizione dopo inizio corso e/o chiusura iscrizioni

E' possibile iscriversi ai corsi riconosciuti anche in un momento successivo alla data di inizio corso purchè non siano state superate le 300 ore di lezione (cioè entro il 12 dicembre) e ci sia ancora la disponibilità di posti. Verificate entrambe le condizioni, è necessario organizzare con l'alunno un programma di recupero delle lezioni e dei laboratori. Qualora le iscrizioni risultassero chiuse, è possibile accedere ad una lista di attesa utilizzata in caso di disdette. E' necessario verificare direttamente con la direzione la possibilità di eventuali inserimenti.

Risposte a domande frequenti (FAQ)

Quando inizia il corso per estetista?

Il nostro corso per estetista inizia i primi di ottobre.

Non riesco a iniziare il corso il 1° di ottobre. Mi libero solo verso la metà di novembre… faccio ancora in tempo ad iscrivermi?

Sì, fai ancora in tempo, beneficiando della possibilità di assentarti per il 30% delle 900 ore previste.

A me più che seguire l'intero corso interesserebbe specializzarmi . Sono già un estetista e sto pensando di offrire un servizio completo alle mie clienti.

La scuola mette a disposizione dei corsi di specializzazione l'Accademia Ricostruzione Unghie , e ulteriori corsi di specializzazione che puoi trovare nella sezione "corsi a libera frequenza"

Quando finisce ciascun anno del corso? Sono previsti esami o prove durante o a fine anno?

 E' previsto un esame ogni fine anno, in particolare il secondo anno e il terzo anno. L'esame di qualifica e quello di diploma è tenuto da una commissione esterna nominata dalla Regione. Ogni quadrimestre sono previste almeno due verifiche che serviranno a valutare le conoscenze acquisite dalle allieve.

Ho già la qualifica di estetista, ottenuta con la frequentazione di un corso presso un altro istituto. Posso iscrivermi al terzo anno per ottenere il diploma con voi?

Certamente. La nostra scuola mette a disposizione sia le tecnologie sia i trattamenti cosmetici di ultima generazione per consentire alle allieve già in possesso di qualifica di diplomarsi e svolgere l'attività in proprio.

Una volta ottenuto il diploma posso aprire la mia attività subito oppure occorre fare tirocinio, praticantato...?

Una volta ottenuto il diploma puoi già avviare la tua attività, senza necessità di fare pratica o tirocini formativi. Le lezioni di comunicazione e marketing ti insegneranno a gestire al meglio il tuo centro estetico.

Quanto costa il corso? Sono previste forme di pagamento agevolato, contributi da enti o borse di studio?

Costi del corso completo di 3 anni per il conseguimento del diploma di estetista:

• 350 € di anticipo

• 232 € al mese per 33 mesi (all inclusive) ottenendo uno sconto complessivo in tre anni pari a 850€ e solo per i primi 10 iscritti un ulteriore sconto sulla rata che diventerà di 220,00 € (per uno sconto complessivo in tre anni di 1.240 €)

Con quale modulo inizia il primo anno del corso?

Nel primo modulo si apprendono nozioni di cultura generale e diritto del lavoro, psicologia ed etica professionale, contabilità e organizzazione aziendale, inglese, chimica, cosmetica, anatomia, fisiologia, dermatologia, igiene, alimentazione e fisica. Sono inoltre previste diverse ore di pratica su trattamento del viso, massaggio base del corpo, manicure e pedicure estetico, epilazione con ceretta a freddo, epilazione delle sopracciglia, smalto semi-permanente.

Che il corso è riconosciuto dalla Regione Puglia significa che è valido solo in Puglia?

Il nostro corso è valido in Italia e in tutti i Paesi dell'Unione Europea.

Testi da acquistare il primo anno e validi per tutti e tre gli anni:

La Pelle

Dermatologia Estetica

Domenico Amuso, Gisberto Caccia,Rosario Dolcemascolo, Carmelo Lombardo, Ornella Penazzo, Carlo Felice Tavernese

Edizioni De Matrice

Manuale di Anatomia e Igiene

Anatomia per Estetiste e\o Massaggiatore

Valeria Scrascia, Cosima Cazzato

Edizioni Estetica Cazzato

Manuale di Cosmetologia

Dalla dermocosmesi funzionale alla cosmaceutica

Umberto Borellini

Edizioni EDRA

Le Apparecchiature Per I Trattamenti Estetici

Le apparecchiature per i centri estetici e operatori del benessere

Miriam Lanceri

Edizioni San Marco

Diventare Esperti di Trucco

Trucco

Stefano Anselmo

Edizioni ALA s.r.l.

DANIELE IPPAZIO LONGO

Laurea in Economia e Commercio (Direttore della Scuola).

ANNA MARIA CAZZATO

Estetista specializzata in trattamenti viso, assistente alla poltrona medico-estetica, esperta in comunicazione e vendita.

MIMMA CAZZATO

Estetista specializzata in trattamenti corpo, operatore olistico.

TOMMASA CAZZATO

Estetista specializzata in onicotecnica, dermopigmentazione, trucco, lashmaker.

ILARIA PATISSO

Laurea Magistrale in Psicologia.

FLAVIA SANTORO

Laurea quadriennale in Giurisprudenza, avvocato, iscritta all'Ordine degli Avvocati di Lecce.

VALERIA SCRASCIA

Laurea Magistrale in Biologia

SAM DILLY

Insegnante di madrelingua inglese

LUCA SANAPO

Consulente informatico


Silvia Paiano

Mi presento, sono Silvia.

Mi presento meglio, non faccio l’estetista, io sono un’estetista.

Perché c’è una bella differenza.

Il mondo dell’estetica si divide in due categorie: persone che fanno questo mestiere

per svariati motivi e persone che fanno questo mestiere per un unico motivo: per

passione.

Intanto vorrei sapere quante mie colleghe conoscono il vero significato della parola

estetica. Vi riporto il significato: “la parola estetica deriva dal greco, e significa

sensazione, percezione, sensibilità, capacità di sentire. Indica quella particolare

esperienza che ci capita di fare quando giudichiamo qualcosa BELLO, un oggetto,

una persona, un paesaggio. “

Ma cosa vuol dire bello? Bello è tutto ciò che provoca negli altri una reazione di

meraviglia, una sensazione positiva. Dunque, noi estetiste dovremmo essere coloro

che rendono estetico qualcosa. O qualcuno.

Mi voglio raccontare. Era il lontano 2012, avevo 20 anni. Avevo terminato le scuole

superiori e avevo mille idee nella testa, ma nessuna era concreta. Per un puro caso,

in questa confusione mentale, avevo sentito parlare di una scuola d’estetica, ma io

con “le estetiste “non ci volevo avere a che fare. Tanto meno fare l’estetista. Brutte

esperienze, chi ti torturava con le cerette, chi ti rovinava le unghie, chi mai poteva

pensare di fare un mestiere così crudele(?!) pensavo.

Passai per caso a fare due chiacchiere con Tommasa, in questa scuola. Una bella

donna cazzuta, mora, con il sorriso sul volto, sempre troppo chiara e diretta. Io le

chiesi con l’aria di sfida che solo una ventenne può avere “ beh maaaaa quindi anche

in queste scuole si studia? Perché io vorrei continuare a studiare”. Lei mi rispose a

sangue freddo come chi sa come domare un cavallo selvaggio “ si studiano materie

come chimica, fisica, marketing, inglese, comunicazione, si fa tanta pratica”. A quel

punto mi chiesi come fosse possibile che delle torturatrici chiamate estetiste

potessero avere anche studiato per fare questo mestiere. Parlammo di quanto

costasse seguire il corso, di quante ore bisognava frequentare e mi resi conto che

era abbastanza impegnativa, non era una passeggiata. Quindi doveva essere una

cosa seria. E continuavo a pensare. Io che non sapevo nemmeno la differenza tra un

mascara e un eyeliner (questa parte è molto importante, poi in seguito capirete

perché), odiavo le estetiste, avevo studiato tutt'altro nella vita, in quel momento

stavo VALUTANDO anche se frequentare questo corso!! Non riuscivo a spiegarmi il

perché. Potevo essere pazza o semplicemente furba. Ero incuriosita.

Il corso era già iniziato, ed io ancora non avevo deciso cosa fare. Iniziai a fare

qualche ricerca, perché le persone intelligenti si informano. Innanzitutto volevo

capire cosa poteva darmi il mondo dell’estetica (siamo oneste, si lavora per

guadagnare) e scoprì che il futuro verteva su questo. Tutto ormai è basato

sull’estetica. I social mostrano canoni di bellezza, dalle unghie, ai vestiti, alle belle

case, alle belle macchine. I social erano la finestra, e l’estetica era il panorama che si

cabina e da vendita. E sapete cosa fa un imprenditore o un titolare con chi sa

vendere e trattare bene i clienti? È lui che ti chiede se per caso vuoi lavorare nella

sua attività, non sei tu a mandare cv, sono le aziende che ti cercano.

Non voglio fare sembrare tutto così facile, bisogna stringere i denti, fare altri corsi,

bisogna stare zitti perché quello che vedrai nei posti di lavoro sarà 5 volte peggio di

quello che pensavi nella scuola d’estetica Cazzato.

Una cosa però è certa, quando cambi posto di lavoro e una cliente ti segue perché

SOLO TU LA FAI STARE BENE O SOLO TU LA FAI SENTIRE BELLA , allora la scuola dei

marines, gli anni a spazzare solamente per terra verranno ricambiati ampiamente.

Se non siete disposte a fare tutti questi sacrifici non potrete mai dipingere panorami

di bellezza, farete le strappa peli, farete un massaggio con la stessa voglia con cui un

ergastolano va alla ghigliottina, il tempo non passerà mai e non farete sentire bella

nessuna donna. E cosa ancora più stupida, avrete regalato dei soldi per una scuola

che non era la vostra.

Anno 2022, 9 anni dopo, sono sempre Silvia, dirigo un centro estetico a Modena, ho

un curriculum di svariate pagine, insegno ad altri come si fanno i trattamenti.

Se mi guardo indietro? Se mi guardo indietro penso di aver fatto la scelta migliore

della mia vita.

Se mi guardo intorno? Se mi guardo intorno invece vedo tante persone che fanno le

estetiste, ma poche lo sono veramente.

Ho scritto questo diario di bordo perché avevo piacere a ricordare dei momenti belli,

in fondo, sono un esteta, un esteta persegue l’idea di bellezza in tutte le sue forme,

ricerca piacere e aspetti positivi. E ricordandomi ogni giorno da dove sono partita

non perdo di vista i miei obiettivi.

Ero un cavallo selvaggio quando ho iniziato, lo sono ancora.

vedeva dalle finestre.

E le estetiste? Le estetiste erano le artefici dei panorami. Mi si era aperto un mondo.

Avevo tante strade davanti a me, e avevo solo l’imbarazzo della scelta su quale

prendere. Da che ero una ventenne senza stimoli e idee, improvvisamente avevo

voglia di fare e di scegliere la mia strada.

Iniziai il corso, quasi un mese dopo l’inizio della scuola. Era effettivamente dura

frequentare le prime lezioni, ricordo che quando ho iniziato a studiare la chimica dei

prodotti mi sono sentita meno intelligente di quanto pensavo di essere. Quando

facevo le lezioni di comunicazione, mi resi conto che quello che conoscevo fino a

quel momento di come ci si rapporta con gli altri era praticamente pari a zero.

La mia mente iniziava a spaziare, le lezioni erano dure,ma interessanti e le mie

compagne di scuola erano simpatiche ( non tutte ).

Mimma, lei la conobbi subito nelle lezioni di pratica, concreta e schietta, era difficile

non capire una sua lezione sui massaggi e su come si approccia con un corpo umano.

Sono sicura che la maggior parte delle mie colleghe o future colleghe la prima volta

che hanno fatto una lezione di massaggio hanno pensato “ quindi io devo toccare il

corpo nudo di una persona che conosco a mala pena?”. Ecco, io ho scoperto cosa

succede se fai una domanda del genere a Mimma. Lei, con molta delicatezza,

prenderà le tue tenere manine da ventenne e te le attaccherà al culo della tua

compagna di classe con cui magari nemmeno ci vai d’accordo e ti dirà davanti a tutti

“ ti deve piacere questo culo”.

E tu ti fermi a pensare, inizi a capire che l’estetica ha anche un lato difficile. Quando

sei un’estetista, non puoi fare distinzioni, non importa che una cliente per te è

brutta, ti sta sulle palle, ha un cattivo odore… tu devi renderla bella. Lei deve alzarsi

dal lettino e sentirsi meglio di quando ci si è stesa.

Nell'esatto momento in cui una cliente si alza dal lettino e ha piacere ad affidarsi di

nuovo alle tue mani, vuol dire che in quel preciso momento tu sei un’estetista, che

crea percezioni, che rende bella una donna, perché una donna anche solo rilassata

che sorride, è più bella di prima. In quel momento, stai creando il panorama che gli

altri guarderanno dalle loro finestre. Quella donna andrà in giro con il sorriso e

probabilmente tratterà meglio il marito, che a sua volta tratterà meglio un collega.

Noi siamo la miccia che può scatenare benessere, o malessere. Dipende con quanta

cura ci dedichiamo al nostro lavoro.

Se quella stessa donna, a cui facciamo un trattamento, sente che le nostre mani

sono restie a toccarla, o la toccano male, si alzerà dal lettino incazzata, parlerà male

di noi, andrà a casa, tratterà male il marito, riceveremmo maledizioni anche da lui e

poi probabilmente una catena infinita.

Questo non è un mestiere, è un’arte. L’arte di far stare bene.

Tornando ai giorni in cui frequentavo la scuola d’estetica Cazzato, manca all'appello

una terza insegnante, Annamaria. Lei era più dettagliata nelle spiegazioni,

pretendeva attenzione nell'utilizzo dei termini tecnici ( all'epoca pensavo “ che palle,

tanto è uguale punto nero o comedone” ,NO!) le lezioni sui trattamenti viso erano

quelle in cui mi nascondevo dietro alle altre per non guardare ( non era uno

spettacolo che avrei visto volentieri) , ma ovviamente dovevo imparare. Certo è che

in futuro sono diventata una bomba nei trattamenti viso, chi lo sa, chi disprezza

compra.

Aggiungo una perla fantastica che ricordo sulle lezioni di depilazione. Avevamo un

totale di strisce a testa per fare delle cerette in un determinato arco di tempo. A

quel tempo pensavo che Tommasa fosse scappata dall’esercito e avesse deciso di

addestrare torturatrici, perché sorrideva, ma tu dovevi fare come diceva lei.

Altrimenti… non lo so cosa succedeva, perché abbiamo sempre fatto come diceva

lei.

Scherzi a parte, quando ti immetti nel mondo del lavoro capisci che lei ti dava anche

fin troppo tempo, perché quando hai delle clienti una dopo l’altra e devi fare i

trattamenti, non puoi permetterti di sbagliare o di perdere tempo.

Dopo aver parlato di queste splendide donne, voglio dirvi com’è andata a finire dopo

la scuola d’estetica Cazzato.

9 anni fa ho terminato i due anni di corso ( non ho frequentato il terzo anno perché

avevo fretta di iniziare a lavorare, ma sono riuscita a farlo dopo), sono partita per

una città nordica, e ho iniziato a mandare il mio curriculum un po’ in giro.

Risultato? Ero sempre contattata per fare dei colloqui, ma ovviamente, anche in

questo caso, volevo delle spiegazioni. Io , 22 anni, senza esperienza, città nuova,

vengo contattata e scelta prima di altre. Da persona intelligente mi sono informata e

capito che i corsi che frequentavano le altre estetiste erano di un anno,

o erano prive di alcune materie, o non insegnavano tutto sul viso o tutto sul trucco o sulle

unghie. In poche parole, ero già più avanti di altre senza aver mai avuto esperienza.

Quindi l’addestramento stile marines aveva avuto un senso. Iniziai a lavorare, prima

come stagista, poi come tirocinante, poi come apprendista ( chiunque ha studiato i

ccnl sa che ci sono diversi livelli con diverse mansioni e diversi stipendi).

Ho cominciato per 500 euro al mese, spazzando per terra, per tre mesi.

Poi ho dato il meglio di me in alcuni spettacoli teatrali con il trucco. ( difficile trovare

make up artist brave a poco prezzo, io manco sapevo quanto prendeva una

truccatrice e due anni prima non sapevo nemmeno cosa fosse un mascara) avevo le

basi giuste, e il risultato fu strabiliante. Fui chiamata per truccare in un set

pubblicitario ( ancora oggi non ci credo), iniziai a fare i primi trattamenti corpo,

ricordandomi di toccare i culi come se mi piacessero tutti, vendevo pacchetti perchè

la gente si sentiva bella e i risultati erano ottimi. Facevo i trattamenti viso mandando

giù i conati di vomito, e mi concentravo sulla fisica del macchinario che io avevo

studiato, impostandolo nel modo più corretto,consigliavo alle clienti il prodotto

giusto da comprare perché io conoscevo la chimica del prodotto.

Ero un animale da cabina e da vendita. E sapete cosa fa un imprenditore o un titolare con chi sa

vendere e trattare bene i clienti? È lui che ti chiede se per caso vuoi lavorare nella

sua attività, non sei tu a mandare cv, sono le aziende che ti cercano.

Non voglio fare sembrare tutto così facile, bisogna stringere i denti, fare altri corsi,

bisogna stare zitti perché quello che vedrai nei posti di lavoro sarà 5 volte peggio di

quello che pensavi nella scuola d’estetica Cazzato.

Una cosa però è certa, quando cambi posto di lavoro e una cliente ti segue perché

SOLO TU LA FAI STARE BENE O SOLO TU LA FAI SENTIRE BELLA , allora la scuola dei

marines, gli anni a spazzare solamente per terra verranno ricambiati ampiamente.

Se non siete disposte a fare tutti questi sacrifici non potrete mai dipingere panorami

di bellezza, farete le strappa peli, farete un massaggio con la stessa voglia con cui un

ergastolano va alla ghigliottina, il tempo non passerà mai e non farete sentire bella

nessuna donna. E cosa ancora più stupida, avrete regalato dei soldi per una scuola

che non era la vostra.

Anno 2022, 9 anni dopo, sono sempre Silvia, dirigo un centro estetico a Modena, ho

un curriculum di svariate pagine, insegno ad altri come si fanno i trattamenti.

Se mi guardo indietro? Se mi guardo indietro penso di aver fatto la scelta migliore

della mia vita.

Se mi guardo intorno? Se mi guardo intorno invece vedo tante persone che fanno le

estetiste, ma poche lo sono veramente.

Ho scritto questo diario di bordo perché avevo piacere a ricordare dei momenti belli,

in fondo, sono un esteta, un esteta persegue l’idea di bellezza in tutte le sue forme,

ricerca piacere e aspetti positivi. E ricordandomi ogni giorno da dove sono partita

non perdo di vista i miei obiettivi.

Ero un cavallo selvaggio quando ho iniziato, lo sono ancora.